tsu chiude oscurato

Tsu Oscurato dal suo CEO e fondatore. Cosa ne sarà del popolare social network che pagava i creatori di contenuti?

Sebastian Arthur Sobczak il CEO di Tsu lo Oscura, ma vediamo meglio cosa significa e cosa ne sarà di tutti i profili degli utenti.

Tsu Oscurato

Ha avuto vita breve questo social network che in Italia ancora faticava ad entrare nelle nostre corde. Peccato perché prometteva guadagni ai creatori di contenuti. C’è chi di soldi ne ha fatti e li ha anche ricevuti, chi invece aspettava di arrivare al pay-out per poterli ritirare.

Fatto è che da un paio di giorni se entri nelle pagine del social i profili non si vedono. Appare invece una lettera del fondatore, Sebastian appunto, che spiega le motivazioni della nascita di Tsu e anche la sua fine.

Per la verità non spiega moltissimo. Ringrazia chi ha partecipato, dice di non preoccuparsi che se avevi raggiunto il limite di pagamento verrai pagata (altrimenti no) e che se avevi vinto qualche contest tutto ti sarà spedito.

Certo però che se facciamo un rapido conto di qualche euro (o dollaro) per migliaia e migliaia di profili che non hanno raggiunto il pay-out si arriva ad un bel gruzzoletto.

Diciamo che il pensiero potrebbe sfiorare, ma personalmente non credo che lo scopo di Sebastian fosse far nascere un social network, farlo crescere e poi sopprimerlo così, da un giorno all’altro.

Credo piuttosto che abbia ricevuto una bella offerta e che a breve si sentirà parlare di qualche colosso che l’ha comperato. È solo un’idea la mia… vedremo più avanti!
Nel frattempo il CEO dice che a breve sarà tutto di nuovo online e chi appunto ha dei guadagni li potrà scaricare.

Così come sarà possibile scaricare tutti i contenuti pubblicati.

In conclusione

Per sapere che fine farà invece Tsu dovremo aspettare perchè credo che non sia proprio finita qui.

Nel frattempo, visto che non si possono raggiungere, gli account credo rimarranno parcheggiati. Alla riapertura credo comunque che lascerò il mio profilo in stand by. Giusto per capire dove soffia il vento e cosa ne sarà di questa bellissima idea di far guadagnare i creatori di contenuti.

Come è giusto che sia.

Tu che ne pensi?

Ti è stato utile questo articolo? diventa fan della pagina su FacebookGoogle+. Segui le bacheche su Pinterest, Instagram e i tweet su Twitter.

Condividi anche gli articoli con le amiche, grazie di cuore!

Alice

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Write A Comment