Tag

lezioni di moda

Browsing

Qualche tempo fa una modella ha mostrato il suo “lato B“, come mamma l’ha fatto, in passerella. Forse era per mettere in evidenza l’abito (?) che portava? Probabilmente si trattava di un grembiulino da cameriera? 

Sapete, quelle cose sexy che sembrano vendere proprio nei sex shop per tutti quei giochetti con costumi. (tiro a indovinare visto che in un posto simile non ci sono mai entrata!!!).

Una volta un’amica mi aveva prospettato l’idea e un’altra un direttore editoriale che voleva facessi un articolo (sempre di prova), ma avevo troppa vergogna per andarci.

Morivo di imbarazzo se pensavo che qualcuno che mi conosceva poteva vedermi entrare lì. Avrebbe potuto pensare che sono una di quelle donne che non trova un cacchio di uomo con cui passare le serate e deve accontentarsi di… plastica!

Come quell’uomo che tradiva la moglie con una bambola!

Non so!

Forse nella società si stanno perdendo dei valori, stiamo peggiorando e si va alla ricerca di cose assurde, sempre più insolite, per provare quel “brivido” di passione? interesse? Eccitazione? Gusto del proibito?

Sarà che nonostante l’età sono un po’ bacchettona, sarà la cultura in cui sono vissuta, ma tornando alle sfilate. Ne avete mai viste? In alcune sfilano modelle con addosso vestiti che dopo la sfilata non saranno venduti a nessuna! Nessuna per definizione.

A volte mi domando se le fanno solo per divertimento, o cosa. Il pubblico non dovrebbero essere le persone normali? O forse davvero no! Forse voglio vendere a cifre allucinanti solo ad una piccola nicchia di persone disposte a pagare cifre esorbitanti per un paio di assurdi pantaloni. Se li regalassero a me ci pagherei le rate della macchina!

Sfilate lato b e nudo integrale

Ma il nudo “‘d’artista” non è stato sulle passerelle solo uno spot. Qualche anno fa Charlie Le Mindu, parrucchiere che ha lanciato una collezione di cappellini, indossati anche da Lady Gaga, fece sfilare modelle nude vestite solo di una borsa e dei suoi cappellini. Ma questo stilista francese aveva già stupito e creato polemica nel 2009 quando fece sfilare una modella che indossava un velo fatto di pelle di topi morti (che schifo!!!).

Ma una modella nuda può davvero mettere in evidenza un cappellino? O una collana? O una cravatta? O il nudo catalizza l’attenzione e l’accessorio non viene notato?

Voi che ne pensate?

Scrivetemi il vostro parere!

felice giornata

la vostra Alice

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con le amiche, lascia un like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+, Pinterest, Instagram e Twitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

photo credits | theweek