Al primo momento ho pensato fosse uno scherzo! Quando sono andata a trovare mia nonna, ormai vicina alla novantina, e mi sono vista porgere un pacchettino ho pensato fosse qualcosa di carino.

Certo i soldi fanno comodo a tutti e in effetti, nonna Alda, è stata spesso la mia ancora di salvezza.

Non lo nego, anche alla mia età le mance della nonna fanno sempre piacere, ma quando ho aperto la busta rigonfia (ero certa non si trattasse di denaro, era troppo gonfia, a meno che non avesse vinto al superenalotto e nel caso lo avrei saputo prima!!!). Mi aspettavo un trucco, qualcosa per il make up o non so che altro.

Non mi aspettavo certo un prodotto spray. Deodorante? Magari pensava che puzzavo?!?!?!? Ho guardato meglio e mi sono accorta che si trattava di un prodotto anti aggressione. Ho guardato mia nonna stranita.

E lei ha iniziato una filippica sui pericoli della città! Certo non è una che “naviga in internet” ma da qualche parte deve pur aver navigato!

Ci sono gli spray e piccole sirene da taschino per esempio. In Italia per quanto riguarda gli spray il Ministero dell’Interno ha stabilito, con circolare del 9/1/98 che l’unico utilizzabile da noi è quello urticante al principio attivo Oleoresin Capsicunin (O.C.) sostanza naturale derivata dal peperoncino di Cayenna“, inizia a spiegare mia nonna, come fosse una signorina al telegiornale delle cinque!

Gli effetti provocati sono gonfiore, infiammazione e chiusura involontaria e non controllabile degli occhi. La durata dai venti ai venticinque minuti, tempo che da modo di sfuggire dalle grinfie del malintenzionato.

L’uso di questo spray è legale essendo naturale e non chimico. Non causa nell’aggressore effetti permanenti e non è ritenuto un’arma offensiva, bensì uno strumento di autodifesa, come i dissuasori elettrici.

Ne ha stabilità la legalità l’Autorità Giudiziaria sulla base di perizie medico-legali ed è di libero porto in pubblico. Ovviamente ne è punito l’uso improprio. Sono illegali gli spray al gas nervino o paralizzanti.

Nel caso si voglia acquistare uno spray o piccola sirena da taschino, utilizzabile in caso di pericolo, per richiamare l’attenzione delle persone che si trovano nei paraggi, ci si può recare nei negozi specializzati in coltelleria oppure utilizzare i siti Internet.

Il costo degli spray varia a seconda di grandezza e modello. Si parte dai sette euro fino ad arrivare ai trenta. Molti sono a bomboletta, altri a penna o portachiavi. 

Ecco qui il link per lo spray (clicca sull’immagine)E questo è il link per una sirena da tasca o borsetta (click sull’immagine sotto)

Ad ogni modo, oltre a spray e sirene, è sempre meglio adottare piccoli accorgimenti come ad esempio tenere sempre con sè un telefono cellulare con memorizzati i numeri di emergenza del Pronto Intervento. Nell’allertare le Forze dell’Ordine ricordarsi di dire prima di tutto il luogo dove vi trovate o sta avvenendo l’aggressione in modo che possano arrivare sul posto velocemente.

Per evitare scippi camminare sul marciapiedi tenendo sempre la borsetta dal lato dei caseggiati, cioè all’interno e sul lato strada e aiutare SEMPRE le persone in difficoltà. Una situazione del genere può capitare a chiunque quindi meglio non voltare le spalle a chi ha bisogno.

Una curiosità

Questi spray urticanti al peperoncino potrebbero presto essere forniti in dotazione alle forze di Polizia insieme ad un detergente da applicare al malintenzionato dopo che è stato catturato per interromperne l’effetto. La sperimentazione è in corso presso le squadre mobili di alcune grandi città italiane.

Al vaglio la possibilità di modificare i lacrimogeni, ora costituiti da sostanze chimiche, utilizzando invece l’estratto di peperoncino.

Insomma mia nonna è proprio un’esperta!!! E alla fine la sua è stata un’idea molto carina, non pensate?

Che ne dite?

la vostra Alice!

Ti è piaciuto questo articolo?

Lasciami il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+, Pinterest, Instragram e Twitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

 

photo credits di copertina | awitalia

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Write A Comment