Parliamo di moda. L’occasione è la Parigi Fashion Week e l’argomento sono le modelle: per sfilare non dovranno essere rompo magre. Finalmente un po’ di regole per dare un taglio a certi comportamenti.

Quante volte ne abbiamo parlato sia sui giornali che tra noi? La magrezza eccessiva,  che nel settore della moda chiamano taglia “0” sfilava ogni volta sulle passerelle.

Noi donne, magari un po’ in carne, ci chiedevamo com’era possibile essere così magre e provavamo un po’ di invidia per queste ragazze. Complice la giovane età, in cui anche io avevo un metabolismo che bruciava tutto ciò che mangiavo consentendomi una taglia 38, sono davvero magrissime.

SI potrebbero definire giunchi: niente sedere, niente seno o quasi, qualcuno, in modo un po’ sprezzante, le chiama “manici di scopa”. Se devo essere onesta alcune mi piacciono, altre no. Hanno l’aria sofferta ed emaciata, le guance scavate.

D’accordo essere magre, ma il troppo stroppia, come dice Mary Poppins nell’omonimo film. Per quanto tempo anche l’opinione pubblica, o almeno una parte, si è lamentata di come, questa tendenza, potesse gravare sulle ragazzine facilmente suggestionabili.

L’Anoressia

Di fatto inseguire la magrezza a tutti i costi ha fatto diventare molte ragazze anoressiche. Questa malattia è davvero terribile. Nasce nascostamente, viene “nutrita” dalle insicurezze, ma non solo, e finisce per essere ben visibile sul corpo quando ormai è troppo tardi e correre ai ripari davvero difficile.

Parigi Fashion Week

Finalmente una buona notizia e riguarda proprio questo argomento. Le case di moda parigine, appunto per la Parigi Fashion Week, hanno deciso: le modelle troppo magre non potranno sfilare. Keying e LVMH hanno proibito alle modelle di taglia “0” di sfilare.

Solo per le donne? Assolutamente. La regola vale per tutti, uomini inclusi, quindi le taglie “0” rimarranno fuori dalle sfilate. Cosa significa? Certo non che sfileranno ragazze in carne perchè essere una taglia “1” significa già essere magre.

Altre good news

Per me che sostengo associazioni che fanno prevenzione in ambito di abuso di droghe e alcool  queste non potrebbero che essere buone notizie: le modelle minorenni non potranno bere alcolici e avranno bisogno di un tutor per poter lavorare.

Si tratta di regole serie che prevedono multe salate. Difatti le agenzie che permetteranno a ragazze di taglia “0” di sfilare, o che non faranno rispettare quanto sopra rischieranno una multa di 75.000 euro.

estate dieta

Ci si augura che davvero tutte le case di moda e agenzie seguano questo esempio e dicano no all’ anoressia, a diete assurde, all’alimentazione scorretta. Speriamo che tutti si adoperino per farle rispettare. Intanto la modella francese Victoire Maçon Dauxerre ha scritto e pubblicato un libro denuncia (per ora lo trovi solo in francese).

Lasciami il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+PinterestInstragram Twitter. MI trovi anche su Tumblr. Se ti piacciono i miei articoli condividili con le amiche.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

 

 

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Write A Comment