Wow! Ho visto i prototipi delle t-shirt collezione Mainini pe 2014! Mi sono piaciute moltissimo e i colori! Belli, belli, belli! Da abbinare a jeans, pantaloni, gonne, sono davvero particolari.

Ho visto i bozzetti e il primo campione… i bozzetti sono riuscita a fotografarli! Nooooo, tranquille, per questo non sarò accusata di spionaggio industriale. Senza infrangere regole, in effetti ho chiesto l’autorizzazione prima di farlo (vorrei evitare l’ennesimo licenziamento), vi posso allegare una fotografia del disegno.

Non è proprio finito, però rende l’idea di come sarà uno dei modelli, per l’altro… beh, sarà nelle sfumature del rosa e … praticamente uguale alla copertina del romanzo, ma senza le scritte. I modelli delle t-shirt… quelli potrò mostrarveli la prossima volta.

E se volete qualche anticipazione, oltre alle t-shirt donna ho sentito che stanno iniziando a preparare una mini collezione per bambini, sempre primavera/estate e c’è anche in progetto la nuova per le stagioni invernali.

Quella però è ancora top secret. Nessuna anticipazione per l’autunno/inverno, ci stanno ancora lavorando. Io ultimamente non sono più molto a contatto con il settore moda, il mio nuovo capo mi occupa il tempo con tantissime altre cose.

Devo ammettere che non mi dispiace per niente, però mi mancano le fughe nella camera della moda, gli incontri casuali e imbarazzanti con alcuni…

Noooo, che avete capito! Non ho smesso di lavorare per lei! Ora la mia vita si svolge ad un altro piano della Mainini, dopo che uno dei due fratelli mi aveva più o meno ingiustamente licenziata ho iniziato a fare la “gavetta” in altro settore dell’azienda.

Che dire? Non voglio togliervi il piacere di leggere delle mie disavventure e svelare la fine è la cosa più spiacevole che si possa mai fare quindi… abbiate fiducia e non abbandonatemi!

Ora vi lascio, è ora che torni alle mie faccende lavorative!

 

photo credits| marina galatioto per Mainini Fashion

 

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Write A Comment