Sai cosa significa Haul? E video Haul? Perchè lo utilizziamo tanto nei blog? E nei titoli dei video? Te lo spiego nell’articolo così sarà più facile capire di cosa si parla quando incontrerai questa parola.

Come avrai notato anche noi italiani abbiamo la tendenza ad utilizzare quelle parole inglesi che fanno “scena”, ci fanno sembrare alla moda, esperte del settore e anche un pochino snob, ammettiamolo.

C’è una cosa che voglio dirti prima di iniziare a spiegarti cosa vuol dire Haul. Hai mai fatto a caso a come ti senti dopo aver letto una parola che non capisci? Che non conosci e di cui non sai il significato?

Ecco!

Spesso nei blog vengono utilizzate parole che solo gli “addetti ai lavori” conoscono. Spesso, come ti dicevo, vengono utilizzate per “darsi un tono“, far capire quanto siamo “esperte”, ma sono termini che non aiutano certo a capire chi… Parte da zero e non ne sa nulla.

Così ho pensato di introdurre, qui là tra i miei articoli, qualche spiegazione per rendere semplice approcciarsi alla moda anche attraverso la conoscenza dei suoi termini, così ti porto dietro le quinte con me!

Cosa vuol dire Haul

Haul è una parola inglese che tradotta significa raggio. Più ampiamente significa raggio per tirare (trasportare) qualcosa da una parte all’altra.

Applicato nell’ambito della moda, e delle blogger, assume un significato particolare.

Video Haul

Un video Haul è un video nel quale la presentatrice, di solito una blogger, o vblogger (video-blogger) inizia il video facendovi vedere le sue shopping bags (borse della spesa) e poi spacchetta in diretta i suoi acquisti mostrandoveli con entusiasmo.

I video Haul sono una pratica che viene dall’America dove ha preso piede attorno al 2007. Solo qualche anno dopo in rete c’erano circa duecentocinquantamila video Haul.

La maggior parte di questi sono fatti da ragazze e giovani blogger che mostrano acquisti di abiti, trucchi per make up, gioielli, accessori per la persona e anche per la casa.

I video Haul per la maggior parte parlano in modo positivo di prodotti.

Perchè?

Beh, difficilmente andresti a comprare qualcosa che non ti piace e, il desiderio di mostrare i tuoi acquisti con entusiasmo nasce dalla voglia di mostrarli proprio perchè sei contenta di averli fatti.

Lo shopping fa muovere il mondo! E grazie a questi video Haul molte blogger sono diventate famose. Se il video è fatto con uno sponsor questo, almeno in America, deve essere dichiarato.

Molte volte i video Haul sono fatti dalle blogger e ragazze che si occupano di recensioni online ogniqualvolta ricevo in omaggio un prodotto da testare.

Le ragazze che fanno video Haul sono molto apprezzate perchè naturali. Propongono video e prodotti dopo averli acquistati è proprio per il loro giudizio spassionato vengono seguite e ritenute affidabili. E non di parte come potrebbe esserlo uno spot pubblicitario.

Un video Haul non è fatto tanto per fare, o in modo approssimato, ma vengono seguiti dei canoni precisi affinché abbia uno stile e possa avere successo.

Ora sai cos’è un video Haul, giusto? Conoscere i termini della moda è un po’ come essere un po’ dietro le quinte, dove la moda si fa e ha inizio!

Se vuoi provare a farlo presto troverai dei consigli utili per come organizzarti sul blog.marinagalatioto.com (della mia creatrice!!).

E per finire, se non sai l’inglese urban dictionary significa dizionario urbano, cioè quello utilizzano in città, nelle grandi realtà metropolitane.

Ti è stato utile questo articolo? diventa fan della pagina su FacebookGoogle+. Segui le bacheche su Pinterest, Instagram e i tweet su Twitter.

Condividi anche gli articoli con le amiche, grazie di cuore!

Alice

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!

Write A Comment