Come conquistare un uomo. Vi ricordate l’articolo di cui vi parlavo e che ho letto in metropolitana? Ho deciso di postarvelo così magari possiamo condividere queste “perle di saggezza” e riuscire finalmente a trovare uno straccio di fidanzato decente non il solito broccolo.

L’ha scritto una ragazza, Tessy Treas, che pubblica su diverse riviste. Mi sarebbe piaciuto dicesse in via definitiva e univoca come si trova un compagno decente. Fosse anche stato necessario procurarsi una bacchetta magica o procurarsi un rospo (forse l’avrei davvero baciato se avessi avuto la sicurezza che si trasformasse in Principe!!!).

Ad ogni modo meglio alcuni suggerimenti utili che niente e quindi riporto alcuni passaggi dell’articolo, ovviamente con il bene placido del’autrice.

“Allargare la propria cerchia di amicizie. Magari il vostro Principe Azzurro vi sta cercando o vi aspetta da qualche parte e voi nemmeno lo sapete”.

Ha ragione! Chissà perchè è praticamene SEMPRE così! E se non lo fosse almeno ti dà l’illusione che non stai cercando per niente. Sarebbe ancora peggio sapere che non troverai mai nessuno!

Se mi soffermo su questa frase devo considerare che bazzico sempre negli stessi posti. Non faccio altro che ufficio-casa e casa-ufficio. Frequento sempre le stesse persone. Non esco mai dai soliti schemi. Dove mai potrei incontrare un uomo nuovo? È come quando nelle compagnie trovi un ragazzo che si è passato metà delle ragazze oppure una ragazza che sta con uno, ma è la ex di altri due.

Credetemi è meno raro di quanto sembri. Una ragazza che conosco è insieme a Pier. Lui ha una ex moglie che sta con un suo amico e che però adesso l’ha lasciata per un’altra. La ragazza di Pier prima era con un altro mio amico che adesso è felicemente sposato con una che conosceva l’amico della ex moglie di lui.

Lo! Un casino! Che quando cerchi di capirlo ti devono fare un disegnino!

“L’uomo con cui potrei condividere la vita può essere ovunque e potrei incontrarlo per caso anche su un autobus o davanti a te in fila alla cassa del supermercato, oppure frequentare la tua stessa palestra in orari e giorni differenti”.

In metropolitana ho incontrato quel bel tipo, ma poi è scomparso velocemente quanto si era materializzato. Non c’è bisogno che mi iscriva ad un club di cuori solitari o ad un’agenzia di incontri, non si mai chi ti può capitare e poi mi vergognerei da morire.

Cosa dovrei dire agli amici? “Ciao ragazzi, lui è Tizio e ci siamo incontrati grazie ad un’agenzia per cuori solitari?” Non potrei mai farlo! Penserebbero che sono una sfigata! O magari no, però lo penserei io!!!

Alice …

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su FacebookGoogle+, Pinterest, Instragram e Twitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.


photo credits | english.orfury

Author

Marina Galatioto, scrittrice, giornalista, blogger e sceneggiatrice ha inventato il personaggio di Alice creandogli attorno un ambiente semi serio e semi vero. La Mainini è esistita davvero, così come le collezioni Mainini. Le disavventure di Alice, acquistabili su Kobo, Amazon e altri store,hanno dato il via ad eventi a catena e parte del romanzo sta diventando realtà!!