Category

Notizie del Giorno

Category

Essere Positivi è una delle cose che credo siano più importanti nella vita. Perchè? Indubbiamente aiuta. Partire con il piede giusto forse non garantisce il successo, ma almeno fa ben sperare.

Personalmente non amo molto avere a che fare con i Pessimisti. A volte lo sono già io e mi basta!

A parte questo dettaglio, ti sei mai chiesta che differenza ci possa essere tra il Positivismo e il Negativismo?

Essere Positivi

Non significa non sapere che può andar male, non significa nemmeno che non sei consapevole delle possibilità contrarie o che sei totalmente irresponsabile e assurdamente illogica.

No. Significa ben altro.

Significa che se inizia a fare qualcosa non incominci pensando che andrà male. Non inizi pensando che tanto non hai chance. Ed è proprio questo il punto.

Essere Positivi è strettamente legato alla Fiducia in Se Stessi. Se hai fiducia in te sai che puoi, o potresti farcela. Ci provi davvero, fai tutto ciò che è in tuo potere per riuscire.

Non è il luogo comune del “vincere o morire nel tentativo”, che sono solo parole.

La differenza tra un ottimista e un pessimista sta tutta nello stato d’animo. Essere ottimista non ti farà ottenere tutto senza fare niente, ma ti aiuterà a perseguire il tuo scopo senza perdere la speranza e la PERSEVERANZA.

Un ottimista è perseverante. Va avanti. È una specie di bulldozer che procede, avanti tutta, per raggiungere il suo obiettivo.

Un pessimista molla alla prima difficoltà.

Ecco la differenza ed è per questo che dovresti circondarti di ottimisti che ti aiutino a vedere il alto positivo, che siano perseveranti per loro e ti spingano ad esserlo.

Purtroppo il mondo pullula di pessimisti!

La PERSEVERANZA e il credere in se stessi e in ciò che si fa aiutano ad andare avanti verso il cammino che porta al successo (o al raggiungimento di qualsiasi cosa desideriate).

essere positiviQuindi…

ESSERE POSITIVI È LA SOLUZIONE!!
SII POSITIVA!!

E questa è la frase che voglio utilizzare in questo articolo dell’angolo motivazionale:

“Un pessimista vede solo il lato scuro delle nuvole, e si deprime; un filosofo vede entrambi i lati e se ne infischia; un ottimista non vede neanche le nuvole… perché cammina su di esse”, è frase di Leonard Louis Levinson, un famoso scrittore statunitense.

Ti è piaciuto questo articolo sull’Essere Positivi?

Lasciami il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+, Pinterest, InstragramTwitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

Abbiamo parlato di come scegliere gli accessori, ma… cosa sono gli accessori? O meglio, quali sono?? Cosa viene definito accessorio? Te lo spiego nell’articolo.

Come sai ritengo molto importante sapere. Conoscere i termini di un particolare settore aiuta non solo a capire, ma anche a poter scegliere e sapere di cosa si parla.

L’accessorio

Se non conoscessimo bene questo termine, o meglio cosa rappresenta, potremmo non renderci conto di come poterlo utilizzare per dare un tocco di classe, o sportivo, al proprio look.

Un outfit è composto anche di accessori che vengono definiti come oggetti decorativi che si integrano con l’abbigliamento. Con questo termine però non si intende solamente una cintura, una borsa, un paio di guanti o un orologio.

cosa si intende per accessori

Un accessorio è anche una spilla, un diadema, un cerchietto, un nastro per capelli. Gli occhiali da sole sono un accessorio così come la cover per lo smartphone. Molto spesso l’accessorio ha una sua funzione, ma aldilà di questa, funge proprio da oggetto decorativo.

cosa si intende per accessoriGli accessori creano giochi di colori, stili particolari, conferiscono classe ed eleganza, ma possono anche rendere un outfit fin troppo elegante meno serioso. Naturalmente ci sono anche accessori per uomini (ad esempio bretelle e cravatte).

Ogni epoca e momento storico ha avuto il suo accessorio. Una volta erano gli ombrellini, ora sono le cover, gli MP3. Persino alcuni gatti e cani di piccola taglia sono diventati accessori.

Tant’è che a volte a volte si sente dire: “ha un cane da borsetta” o “è un cane da borsetta” proprio perchè lì viene sistemato per accompagnare la sua padroncina in ogni dove.

Diciamo che questa è una moda che arriva da Hollywood, nemmeno a dirlo, che ha preso piede anche da noi.

Alcune griffe producono abbigliamento e anche accessori, ma ci sono anche marchi che producono solamente accessori: particolari, estrosi, comuni, economici o carissimi.

cosa si intende per accessori

Un accessorio può diventare anche uno status symbol.

Come lo è ad esempio l’iPhone che non è più solo un semplice telefono o smartphone, bensì un oggetto decorativo (le funzioni che fa potrebbe farle anche un altro telefono simile, ma possedere, mostrare e decorare un iPhone è ormai uno status).

 

Per concludere

Sono tantissimi gli accessori che una ragazza, o una donna, può scegliere per completare e arricchire il proprio outfit e guardaroba. Spesso su un vestito anonimo, o comune, a fare la differenza sono proprio questi.

Se ne trovano di bellissimi ed estrosi senza spendere un patrimonio. Sapevi che se ne possono anche realizzare con il fai da te?

Ti è piaciuto questo articolo che spiega cosa sono gli accessori?

Lascia il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su FacebookGoogle+, Pinterest, Tumblr, InstagramTwitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

 

Cosa propone la moda per la prossima primavera? Righe, geometrie, pois, ma anche rombi e fantasie. Ecco un’anteprima per le fashioniste modaiole.

Le abbiamo viste sulle passerelle, indossate da modelle, queste fantasie sono su borse, scarpe, accessori di vario genere e abiti.

E se alcuni le abbinano come piace a me, tono su tono o con colori che insieme creano un’armonia, c’è chi come ad esempio Versace, ne fa degli abbinamenti forti, che indubbiamente non passano inosservati.

A limitare gli accoppiamenti solo la fantasia e la creatività degli stilisti.

guardaroba, righe gonna a righeLe righe nel Guardaroba di Primavera

A farla da padrone, per la moda della prossima primavera, le righe. Sempre presenti nel guardaroba delle donne, per questa stagione potranno occupare molto più spazio.

Per chi ama lo stile punk rock righe bianche e nere.

per chi ama, invece lo stile marinière, che ai tempi miei si diceva marinaro, sempre righe, però bianche e blu.

Missoni fu lo stilista delle righe sui maglioni che ne fecero un’icona della moda.

Ora le righe tornato con prepotenza. Gli abbinamenti che un tempo avremmo definito forse terribili: con righe orizzontali e verticali abbinate, anche oblique adesso vanno di moda. In pantaloni, cappelli, borse, ma anche scarpe e accessori. Qui trovi l’Abito con la gonna a righe ad un costo di nemmeno venti euro!

abito a righe guardaroba di primaveraUn Abito aderente sempre a righe, al costo di meno di dieci euro! Questi due modelli sono molto differenti, ma entrambi molto belli e alla moda.

Scegli quello che meglio si adatta alla tua figura e ti dona di più.

Le geometrie

Quadri, cerchi, triangoli, stelle, per dar vita a tessuti dall’aspetto geometrico, con colori che si intersecano, mi mescolano, si sovrappongono in infinite varianti.

Anche qui una postilla del tutto personale!

Pare vada di moda mixare fantasie e geometrie. Sì, tutto insieme! per dar vita a qualcosa di unico e secondo me, confuso e magari un po’ “troppo”.

Il mio principio

Per valorizzare un capo, o una persona, ci deve essere SOLO una cosa che spicca. Righe, quadrati, pois, colori differenti, fantasie differenti a parere mio creano un’accozzaglia di stili che poco mette in evidenza capi, accessori, o figura.

guardaroba di primavera abito a poisSe parliamo di pois, l’abito qui accanto per me è perfetto! Un colore molto delicato, un modello un po’ retrò che però è sempre alla moda.

Veramente delizioso. L’ho acquistato anche io! Se lo vuoi anche tu lo trovi a questo link.

 

 

 

 

 

 

Per me però troppi mix vanno a discapito di eleganza e stile. Ecco l’ho detto e magari sarai contraria! ma secondo me l’occhio vuole la sua parte, come dicono e come funziona per l’orecchio.

Un suono può essere cacofonico, ma non so come si possa dire per un abbinamento! Non sono il tipo da mixare righe e quadri, o diverse fantasie che non c’entrano l’una con l’altra.

Ti è piaciuto questo articolo sul Guardaroba di Primavera?

Lascia il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su FacebookGoogle+, Pinterest, Tumblr, InstagramTwitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

Nel guardaroba, di solito, abbiamo una preponderanza del nostro colore preferito e, solo in minima parte, altri colori. Poi dipende dalla stagione.

Nella scelta degli accessori quali sono i criteri da tenere in considerazione per fare gli abbinamenti migliori?

Come scegliere gli accessori

Accessori per il guardaroba

Con accessori si intendono le borse, le cinture, i gioielli, i cappelli, le sciarpe e persino gli occhiali da sole, ma anche i guanti e ciò che solo ultimamente è entrato a far parte della “moda”.

Mi riferisco alle cover per cellulari, ai telefonini, agli MP3 e non solo. Anche questi oggetti ora vengono ritenuti accessori.

Quindi come integrare gli accessori con i capi che abbiamo nel guardaroba?

Consigli per gli acquisti

Un gioiello o un accessorio costoso è fantastico da acquistare, ma… è UNO. A meno che tu non abbia un portafoglio a fisarmonica, che significa che ti consente di spendere tutto il denaro che vuoi, acquistare ad esempio una spilla che costa un migliaio di euro non è forse il caso.

Certo quando la indossi fai una gran scena, ma hai solo quella. O la indossi con tutto, e quindi devi scegliere un oggetto che sia un evergreen, abbinabile a qualsiasi cosa, oppure meglio acquistare qualcosa di meno costoso.

In questo modo potrai comprare più accessori.

Budget

Di certo di accessori ne avrai già, ma se decidi di rinnovare il tuo look con alcuni di nuovi, stabilisci un budget e orientati su quei pezzi che:

  • possono essere abbinati a molti capi che hai,
  • sono di un colore che si abbina facilmente,
  • puoi indossarli in outfit e look differenti.

Proprio come un paio di jeans possono dare un aspetto differente a seconda se li abbini con sneakers o scarpe dal tacco dodici, anche gli accessori possono essere CAMALEONTICI.

Se il tuo abbigliamento è perlopiù sul nero puoi acquistare accessori total black, oppure bianchi, ma anche trasparenti o colorati.

Come scegliere gli accessori

Se opti per accessori colorati acquistali in modo che siano coordinabili ad altri capi che hai. Ti faccio un esempio. Se d’inverno ti vesti di nero e in primavera ed estate ami il giallo scegli accessori gialli, o arancioni, o anche verde mela. Potrai metterli con il nero (rappresenteranno una macchia di colore nell’uniformità del colore) e d’estate saranno perfetti con gli outfit colorati.

Quando si scelgono gli accessori è importante avere presente con cosa possono essere abbinati. Se ci piacciono e basta, e non siamo in grado di abbinarli con nulla, rimarranno confinati nell’armadio e saranno una spesa inutile.

Come vedi dalle foto ho abbinato degli accessori rosa tra loro e ne ho creato un outfit con un abito rosa, da sera, o da cerimonia.

Ovviamente gli accessori sono anche da giorno, questi in particolare sono primaverili. Se vuoi acquistare orecchini o collana li trovi nel negozio online del blog, l’abito no.

Ti è piaciuto questo articolo su come scegliere gli accessori?

Lasciami il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+, Pinterest, Instragram e Twitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

La nuova rubrica del mio blog si chiama L’Angolo motivazionale e vuole essere uno spazio dove trovano forma pensieri, idee, citazioni, frasi che possano essere, appunto, motivazionali.

Perchè l’Angolo Motivazionale

Hai letto i miei romanzi autobiografici? Nooooo! Orrore! Dovresti farlo al più presto! Scherzi a parte, tra pagine puoi trovare i motivi per i quali ho deciso per questa rubrica.

Vivere non è così facile. Se vogliamo citare le parole di Bella in Twilight: “la morte è facile, la vita è più difficile”.

bella ospedale angolo motivazionale

Lo penso davvero. Quante volte siamo alle prese con le nostre insicurezze? Quante volte vorremmo osare, ma non lo facciamo? Quante volte avremmo bisogno di un incoraggiamento che non arriva?

Diverse volte ho pensato che mi sarebbe piaciuto sentire l’appoggio di chi mi era più caro. E se devo essere sincera… a volte è arrivato a volte no. Più no che si, se proprio vogliamo dirlo.

Quindi?

Mi sono detta che “la migliore amica di me stessa sono io”. Proprio così! Tutto deve partire da me, ma io mi sentivo spesso insicura, per non dire incerta e molto spesso perdente.

Il Pensiero Positivo mi è sempre sembrato una gran bella cosa, però difficile da attuare da soli, per conto proprio.

L’Angolo Motivazionale vuole essere un luogo per me, per i miei pensieri, ma anche per voi, per le vostre difficoltà.

Non che io abbia la soluzione per tutto. Ci vorrebbe una bacchetta magica che purtroppo non mi hanno fornito. Però mi hanno dato le dita!!!! Ovvero la possibilità di schiacciare sui tasti del portatile per dar vita a parole, frasi, discorsi che possano aiutare me stessa e voi.

scrivere angolo motivazionale

Sapevate che scrivere è terapeutico? Che aiuta a sentirsi meglio? Tenere un diario può risolvere lo stress, o perlomeno farlo diventare meno pesante.

Inoltre tenere per sé tutti i propri pensieri fa sentire come una “pentola di fagioli“, così diceva mia mamma, sul punto di esplodere.

Una valvola di sfogo, come nella pentola a pressione, aiuta ad espellere il vapore di troppo.

Un Angolo Motivazionale è un’idea che nasce dal bisogno di trovare punti di riferimento, punti di accordo, realtà in comune, perché se è vero che l’unione fa la forza, una parola gentile, uno sguardo amichevole, due parole lette, possono aiutare a sentirsi meno soli, meno infelici, meno spaventati.

Ecco quindi che, in questa rubrica, posterò articoli motivazionali, idee, frasi celebri che possano spingerci e motivarci a fare di più, a dare il meglio, invece che a tirarci indietro.

Mi sembra una bella idea, e a voi?

Scrivetemi! Mi fa sempre piacere. Comunicare è una parte importante della vita e se viviamo, non cerchiamo forse di vivere una vita migliore? Più felice? Più appagante?

Quindi mi raccomando, non perdetevi i prossimi post motivazionali e se avete qualche suggerimento, idea, consiglio, cosa da dire qui scriviallaredazione@gmail.com potete inviarli!

Ti è piaciuto questo articolo sull’Angolo Motivazionale?

Lasciami il tuo like e commenta. Segui Il Blog di Alice su Facebook e Google+, Pinterest, Instragram e Twitter.

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

 

P.S.

Leggi le mie avventure, scarica il romanzo in formato ebook da qui: Le disavventure di Alice. Leggilo d’un fiato perché tra poco uscirà il seguito.

Si lo so, sembra assurdo, ma non vi è mai capito di chiedervi cosa dire dopo aver fatto l’amore? Magari se lo chiedono anche gli uomini! O forse no, loro non si fanno di questi problemi.cosa dire dopo aver fatto l’amore.

Noi donne sì, però!

Non so a voi, ma a me è capitato ed è stato davvero imbarazzante. Diciamo pure che, l’uomo con cui sono stata a letto era proprio l’ultimo con il quale mi sarei aspettata di svegliarmi la mattina dopo.

Un disastro!

Davvero!

Ora non voglio entrare nei particolari e raccontarvi la mia intimità (perlomeno non qui!!!).

Difatti sta per uscire il mio nuovo romanzo, dal titolo forse un po’ improponibile, ma quanto mai azzeccato (almeno secondo il mio punto di vista!!)

Gli Uomini Non Dicono Ti Amo

a qualcuno questo titolo non piace, perchè dice che gli uomini, in realtà ti amo lo dicono.

Ohhhh, lo so. Anche a me è capitato di sentirmelo dire ma:

  • uno non era sincero e l’ha detto tanto per dire, giusto per portarmi a letto. Onestamente poteva farne a meno, forse ci sarei stata lo stesso e lo avrei stimato di più dopo,
  • l’altro che me l’ha detto l’ha fatto solo all’inizio della nostra relazione (preso dall’innamoramento e dalla novità) poi ha smesso anche se diceva si anche io abbastanza spesso.

Ma non divaghiamo!

cosa dire dopo aver fatto l'amore

Quindi cosa dire dopo aver fatto l’Amore?

Dipende.

Se è la PRIMA volta magari evitate di parlare a vanvera, di dire tutto ciò che vi passa per la mente. Niente paragoni, niente riferimenti agli ex, niente storie tese.

Un semplice commento tipo “è stato bello” risolve mille questioni. E al domani ci pensiamo poi. Anche alle domande del tipo “e quindi stiamo insieme?”.

Potrebbero essere premature.

Se non è la prima volta… beh, dovreste già conoscervi e sapere cosa dire. Agli uomini, comunque, piace sentirsi dire che è stato bello, sono stati all’altezza e via discorrendo. Quindi se vuoi renderlo felice… dillo!

La mia storia?

Da dimenticare!!!

La prima volta con lui… giuro non me la ricordo! ma i dettagli li potrai scoprire a breve nel mio nuovo romanzo autobiografico.

Nel frattempo puoi leggere Le disavventure di Alice, il mio primo romanzo autobiografico che ti darà un’idea di quanto succederà nel secondo!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo like e comment. E visto che non ho inserito una borsa, in questo outfit, vuoi inviarci tu la tua proposta?

diventa fan della pagina su FacebookGoogle+. Segui le bacheche su Pinterest, Instagram e i tweet su Twitter.

Condividi anche gli articoli con le amiche, grazie di cuore!

Alice

Per qualsiasi informazione, curiosità e richiesta scrivimi in redazione (scriviallaredazione@gmail.com) ti risponderò nel più breve tempo possibile.

photo credits | www.wallpapersxl